La fiera di Cevisama 2020 a Valencia

Gennaio 16, 2020
Posted in News
Gennaio 16, 2020 PhotoFoyer
About

La fiera di Cevisama 2020 a Valencia
di Maria Chiara Antonini

Dal 3 al 7 febbraio 2020 a Valencia ci sarà la nuova edizione di Cevisama, la più importante fiera spagnola dedicata alla ceramica sia per il mondo dell’interior e dell’architettura, sia per tutto il settore del contract. Sono tante le aziende spagnole e internazionali che vi partecipano, presentando ogni volta tutte le loro nuove collezioni. Abbiamo intervistato Clara Vicedo di ASCER, Spanish Ceramic Tile Manifactures’ Association, ed ecco cosa ci ha raccontato di Cevisama 2020.

About

Nomi ed eventi da non perdere a Cevisama 2020?

Un centinaio di aziende presenteranno tutte le loro novità nel settore della ceramica, da utilizzare sia per arredare la cucina e il bagno, sia per tutti i tipi di superfici, dalle pareti ai pavimenti. Il martedì 4 febbraio Tile of Spain-ASCER terrà una conferenza stampa, durante la quale verranno presentate tutte le principali innovazioni di prodotto e tendenze del design. Saranno inoltre consegnati i premi dei Ceramics Awards of Architecture and Interior Design, evento quest’anno alla sua 18a edizione. Da non perdere il Forum di architettura con ospiti d’eccezione, come l’architetto danese Bjarke Ingels e due premi Pritzker: l’americano Thom Mayne e lo studio catalano RCR Arquitectes. Infine, nello spazio espositivo TransHitos, la mostra con il tema “Identity”.

 

Cosa vedremo nell’edizione di quest’anno?

Senza dubbio in Cevisama i visitatori troveranno collezioni per tutti i gusti, dai grandi formati ad elementi più piccoli e piastrelle, finiture in marmo e pietra insieme alle piastrelle terrazzo. E, naturalmente, le ceramiche che riproducono il legno, che sorprendono ogni anno con nuovi colori e fantasie. In Cevisama, le piastrelle tecniche, i fogli giganti e le superfici monocromatiche si mescolano con i pezzi più tradizionali e le finiture irregolari, così richiesti dai millennial e dai negozi di moda.

 

Ci sarà spazio anche per i talenti emergenti?

A Cevisama diamo sempre più spazio ai giovani e alla loro creatività. All’interno di Transhitos, ad esempio, saranno esposti i progetti degli studenti della Scuola di ceramica promossa da ASCER. 

Verrà inoltre presentato il progetto “Pop”, vincitore del concorso indetto da CEVISAMA, del giovane architetto Belén Ilarri, che analizza la possibilità di creare un effetto ambientale utilizzando la piastrella come base. Uno spazio a forma di cubo che evidenzia e valorizza le qualità della ceramica. Infine, inserito nel programma di contenuti CEVISAMALab, sarà premiato il miglior progetto del concorso di design in ceramica e bagno per gli studenti iscritti a qualsiasi scuola di Design, Belle Arti, Architettura e Ingegneria, nazionale o internazionale.

 

Che affluenza prevedete da parte delle aziende italiane della ceramica a Cevisama?

La fiera Cevisama ogni anno registra cifre in costante aumento, sia per numero di aziende espositrici che per affluenza di pubblico. E nel panorama internazionale, le aziende di ceramica italiane che vi partecipano sono in continua crescita, segno che questo appuntamento fieristico sta diventando sempre più importante per il mercato italiano, che vuole esportare all’estero i suoi prodotti e il suo know-how.

 

Qualche anteprima delle tendenze che vedremo in fiera?

Si possono riassumere in 4 nuove tendenze. Dramatic interior, con predominanza di colori scuri e blu navy per interni eleganti e di grande impatto; Soft Heritage con colori caldi che reinterpretano i motivi più classici con nuance pastello. C’è poi la tendenza Savage Soul, che cavalca l’onda green con motivi che riproducono i pattern ispirati alla natura, e Plug&Play che mixa disegni grafici su scala ridotta con colori intensi e vivaci.

 

© Tutti i diritti riservati all’autore

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,