Agenda 2020: le fiere di design da non perdere

Dicembre 31, 2019
Posted in News
Dicembre 31, 2019 PhotoFoyer
About

Agenda 2020: le fiere di design da non perdere
di Maria Chiara Antonini

Per gli amanti del design e dell’arredamento l’inizio dell’anno è sempre ricco di appuntamenti da non perdere. Dal mese di gennaio infatti ci sono tante fiere dedicate al settore dell’interior alle quali partecipano tutte le aziende di settore per presentare le nuove collezioni, spesso in edizione limitata o in anteprima mondiale. Dunque quali sono le fiere di design del 2020 da non perdere assolutamente? Ecco la nostra selezione.

About

Imm Cologne, dal 13 al 19 gennaio

La prima fiera ad aprire i battenti a gennaio è quella di Colonia. Si chiama “Imm Cologne, The interior business event” ed è l’appuntamento al quale partecipano tutti: dalle aziende che producono arredi di design agli studi di creativi, sia quelli già affermati che quelli emergenti. Per il 2020 sono previsti 1200 espositori provenienti da 50 Paesi, e due sono gli eventi da non perdere durante questa fiera tedesca. Il primo si chiama Das Haus, è un grande spazio, all’interno di uno dei padiglioni della fiera, dedicato ogni anno a uno studio di designer diverso, che presenta la sua casa ideale (das haus appunto). Per il 2020 è stato scelto lo studio spagnolo MUT di Valencia. Altra esibizione è quella dedicata ai designer emergenti nella sezione chiamata Pure Talents Contest, iniziativa che da diversi anni porta sotto i riflettori quelle che saranno le star della creatività di domani.

Maison&Objet a Parigi, dal 17 al 21 gennaio

Dopo Colonia, il secondo appuntamento da non perdere tra le fiere di design del 2020 è a Parigi con Maison&Objet. La fiera è molto grande, e nei suoi tanti padiglioni si possono ammirare tutte le novità nel mondo dell’arredamento, dell’ospitalità, della cucina. Ci sono poi altri padiglioni, più specifici, quali: Smart Gift, Kids&Family, Fashion&Accessories, pensati per buyer e distributori di settore. Ad ogni edizione viene nominato un Designer of the Year, e per l’edizione di M&O 2020 i riflettori saranno tutti puntati su Michael Anastassiades, designer cipriota da anni trapiantato a Londra e conosciuto a livello internazionale per le sue lampade prodotte da Flos. A lui sarà dedicato tutto uno stand, con i meglio delle sue collezioni, tra pezzi ormai cult e novità di prodotto. E per rimanere aggiornati, la nuova piattaforma digitale MOM (acronimo di Maison&Objet and More) per vedere on-line tutte le novità che saranno presentate a M&O 2020.

Stockholm Design Week, dal 3 al 9 febbraio

Stoccolma, che già da sola merita un viaggio se non l’avete mai visitata, durante la prima settimana di febbraio diventa la capitale scandinava più hot per gli amanti del design, nonostante le temperature proibitive dell’inverno svedese. La fiera ha solo due padiglioni, con tutto il meglio degli studi scandinavi di design: si visita facilmente in un giorno, ed è l’occasione per conoscere tutti quei brand che arredano le case con il meglio dello stile nordico che ormai ha conquistato il mondo. E dopo aver visitato la fiera, ci si può sbizzarrire tra i tantissimi eventi che vengono organizzati nel centro di Stoccolma. Showroom, locali, negozi e ristoranti diventano location d’eccezione per incontrare di persona i designer e scoprire in anteprima tutte le novità, sorseggiando un cocktail in un clima informale e divertente.

Ambiente a Francoforte, dal 7 all'11 febbraio

Nella corsa contro il tempo per vedere tutto il meglio del design e dell’arredamento 2020, l’ultima tappa che non si può saltare è a Francoforte, con la fiera chiamata Ambiente. Con i suoi 300 mila metri quadrati di superficie e più di 4400 espositori, è considerata la fiera leader mondiale dei beni di consumo. All’interno delle tre aree espositive Dining, Living e Giving ogni anno mette in scena tutti i temi principali della gamma completa di prodotti del settore. Tra le novità di Ambiente 2020 da non perdere c’è la prima edizione della mostra “Focus on Design”, dedicata a 5 studi di design brasiliani che presenteranno le loro collezioni, caratterizzate da una precisa identità creativa. Infine, due premi interessanti: il Plagiarius, che è il negative award assegnato a chi copia i prodotti, e i Tableware International Awards of Excellence, che premia gli articoli in vetro e porcellana più belli e interessanti.

© Tutti i diritti riservati all’autore

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,